Rivista Iulia Dertona

Nel 2003, in concomitanza con la presentazione dell’indice centenario, l’allora Presidente – Prof. Bruno Galvani, scriveva alcune frasi che ben descrivono lo stile e lo spirito con cui, ancora oggi, la nostra Società si dedica puntualmente e con grande passione e dedizione alla sua pubblicazione.

Scriveva Galvani:

Gli studiosi ed i ricercatori storici della Pro Iulia hanno da sempre capito che il miglior modo per salvare il luogo e il tempo perduti non è tanto quello di tornare indietro, per lì consistere, ma quello di coltivare l’origine nel proprio cuore.

Se mai è rintracciabile nello storicismo della Pro lulia un palpito di nostalgia, questo risulta, alla fine, l’espressione di un sentimento che evoca, sì l’antico, ma che, in realtà, nasce in un’epoca moderna.

Ebbene se è vero, come è vero, che la Pro lulia è oggi depositaria e custode di un patrimonio di valori espressi nel corso dei secoli, allora essa deve restare come una risorsa inestimabile per continuare ad amare la vita, per nutrirsi della sua memoria, in definitiva per alimentare quella fiamma sempre viva che è la tradizione, suscitatrice di ricerca e di conoscenza.

Questo è un compito doveroso che la Pro lulia dovrà assumere di fronte ad un futuro prossimo, dal momento che il miglior modo per salvare il luogo e il tempo perduti, non è tanto quello di tornare esclusivamente indietro, dove non c’è più quello che i nostri predecessori ci hanno lasciato, ma quello di coltivare nel cuore il patrimonio valoriale delle nostre origini.

Il primo numero della nostra pubblicazione risale al 1903. I numeri pubblicati successivamente e fino al 1916 vanno a costituire quella che viene denominata la prima serie della rivista. Le pubblicazioni sono state sospese nel periodo durante le due guerre per poi riprendere con la seconda serie a partire dal 1953.

La rivista viene pubblicata tutt’oggi con cadenza semestrale, per un totale di due numeri all’anno, oppure con cadenza annuale. Di recente, infatti, la tendenza è di pubblicare un unico tomo per anno, volume che racchiude i contenuti di due pubblicazioni semestrali.

I contenuti della rivista sono piuttosto variegati e spaziano tra articoli di storia, arte e cultura, economia e turismo riguardanti il Tortonese e i Comuni dell’antica Diocesi di Tortona.

Tutti i numeri della rivista vengono inviati gratuitamente ai soci in regola con il pagamento della quota annuale.

Coloro che fossero interessati a consultare qualsivoglia numero della rivista (prima e seconda serie), possono far domanda presso la Biblioteca Civica di Tortona, dove i volumi vengono conservati e messi a disposizione dei lettori, sempre a titolo gratuito.

Per facilitare l’accesso agli studiosi ed ai cultori di storia locale alla consistente mole di articoli, dati, informazioni contenute nella rivista, la nostra Società ha provveduto a redigere e pubblicare gli indici completi della rivista.

A tali indici si può accedere nella maniera seguente:

  • Dal n° 1 al n° 50 della prima serie e dal n° 1 al n° 86 della seconda serie, consultando il fascicolo n° 87 (seconda serie) presso la Biblioteca Civica di Tortona;
  • Dal n° 87 all’ultimo numero pubblicato, consultando gli indici sotto riportarti.